background

MANCINI: "VITTORIA IMPORTANTE SU UN CAMPO OSTICO. FELICE DELLA PRESTAZIONE DEI RAGAZZI"

Pubblicato il 09/04/2016
I nerazzurri tornano a vincere in trasferta dopo 3 mesi: trascinata- tanto per cambiare- dal suo capitano, l’Inter si impone al Matusa con il punteggio di 0-1. Quello a cui abbiamo assistito oggi potrebbe essere inquadrato come un revival dell’Inter della prima parte di stagione: un’Inter cinica e spietata, che sa soffrire rimanendo compatta e sa colpire gli avversari alla prima- e spesso unica- occasione utile. Icardi si conferma il bomber famelico ed implacabile che tutti abbiamo imparato a conoscere: per l’argentino, quello odierno è il cinquantesimo centro in 100 presenze con la maglia nerazzurra. “Se il buongiorno si vede dal mattino”, considerando che Maurito ha appena 23 anni, direi che questo è un segnale eloquente. 
Mancini non può dunque che ritenersi soddisfatto quantomeno del risultato maturato al Matusa. Queste le sue parole: “Sicuramente nessuno è venuto a passeggiare qui al Matusa: il Frosinone sta cercando di costruirsi la salvezza con i risultati ottenuti principalmente in casa, e sta facendo un campionato importante considerando che è una neo-promossa. Quanto a noi, nel primo tempo abbiamo avuto quattro occasioni da gol e ci hanno annullato un gol regolarissimo, quindi penso che se il primo tempo fosse finito 0-2 nessuno avrebbe avuto da dire. Il primo palo che hanno colpito è stato l’esito di un contropiede che non avremmo dovuto concedere, mentre gli altri due sono arrivati su situazione di palla inattiva. Oggi non voglio dare voti a nessuno, ma voglio semplicemente fare i complimenti ai ragazzi che hanno ottenuto 3 punti su un campo ostico per chiunque. L’importante, oggi, era proprio questo e come ho già avuto occasione di dire, i ragazzi hanno sempre dato il massimo anche in alcune gare perse immeritatamente. Le partite prima di vincerle bisogna giocarle, quindi noi continuiamo a disputare il nostro campionato indipendentemente da chi ci sta davanti. A fine stagione si tireranno le somme, e vedremo dove saremo. Noi ce la metteremo tutta, ma chiaramente sarà tutt’altro che semplice recuperare 8 punti ad una squadra in forma come la Roma. Sicuramente Sabato prossimo sarà un test di maturità importante. Io sono sicuro che ci attende una bellissima partita: il Napoli ha a disposizione giocatori fantastici, e sta disputando una stagione notevole giocandosela con una Juve spietata.”
Ha poi concluso con una parentesi sui singoli: “Conosciamo tutti il valore di Jovetic, la sua qualità e la sua importanza nell’economia di una squadra. Spero che possa regalarci gol e prestazioni importanti. Oggi nel finale avrei voluto inserire Eder e Palacio, ma poi ho dovuto rinunciare ad uno dei due in virtù dei problemi fisici di Telles e Melo. Icardi oggi si è mosso bene, e ha trovato il 50’ gol con la maglia nerazzurra: sono estremamente felice per lui."