background

MANCINI: ''NESSUN RIMPIANTO, UNA SQUADRA VINCENTE PASSA ANCHE PER GLI ERRORI''

Pubblicato il 16/04/2016
«Contro grandi squadre, come stasera, c'è un'intensità diversa e questo è un errore che spesso abbiamo fatto». Inizia così la conferenza stampa di mister Mancini al termine di Inter - Napoli, gara vinta dai nerazzurri per 2 a 0. 
Dopo la bella prestazione di stasera, nel mondo nerazzurre c’è sicuramente qualche rammarico per una stagione segnata dagli errori… «A maggio vedremo, questo è il calcio. Stiamo costruendo una squadra e la costruzione passa attraverso anche sconfitte assurde e sconfitte meritate ma una squadra vincente passa anche dagli errori».
Rimpianti anche per Jovetic«Lo abbiamo preso sapendo che era un grande giocatore, giocare qui non è semplice e hanno bisogno di tempo, di passare tra momento brillanti e meno ma il giocatore non si discute».
E poi c’è Medel, considerato un leader in Sudamerica ma non all’altezza del calcio italiano da alcuni critici nostrani… «Chi lo considera scarso sbaglia, noi lo consideriamo un bravo giocatore molto utile. Negli scontri diretti abbiamo fatto sempre belle partite, siamo una buona squadra e possiamo primeggiare».
Stasera il Napoli non ha giocato come al solito, forse anche per l’assenza di uno come Higuain: «Fa 30 gol, uno a partita e qualcosa cambia sicuramente, ma stasera l'Inter ha fatto una grande partita in fase difensiva concedendo poco al Napoli».
Infine si parla di Icardi, del cambiamento subìto da quando è arrivato a Milano fino ad oggi: «Aveva un'altra macchina e ora una Lamborghini nerazzurra. Scherzi a parte, tutti possono migliorare, lui è giovane e ha tanto da crescere, basta metterci la buona volontà e tutti migliorano».