background

L'INTER BATTE L'EMPOLI E BLINDA IL QUARTO POSTO

Pubblicato il 07/05/2016

Milano - L'Inter batte l'Empoli con il punteggio di 2-1 e mette in cassaforte il quarto posto in classifica che significa fase a gironi di Europa League. Partenza aggressiva dell'Inter, con una bella giocata di Jovetic per Perisic che manda a spasso Mario Rui, palla larga per D'Ambrosio che mette in mezzo per la deviazione di Icardi, ma Costa e' bravissimo ad anticiparlo al momento della conclusione. Azione fotocopia dopo 5 minuti, sempre sulla destra, quando D'Ambrosio libera al cross Brozovic, ma ancora una volta nessuno degli attaccanti interisti si presenta all'appuntamento con la deviazione vincente. L'Inter passa in vantaggio all'11' in una classica azione di contropiede: Tonelli perde palla a centrocampo e parte con uno scatto da centometrista Perisic, bravo a tenerla fino a quando arriva al limite dell'area; passaggio per Icardi, il quale manda comodamente la palla in rete.

Sempre in contropiede la squadra di Mancini potrebbe raddoppiare, ma la bella conclusione di Perisic lanciato da Jovetic trova la deviazione in corner da parte di Pelagotti. L'Empoli e' molto aggressivo in pressing, soprattutto su Kondogbia e Felipe Melo ed e' proprio su una palla rubata al giocatore brasiliano che l'Empoli ha la sua occasione migliore con Pucciarelli che smarca Saponara, ma la conclusione viene bloccata da Juan Jesus. Ci prova anche Maccarone sul filo del fuorigioco, ma Handanovic c'e'. La risposta dell'Inter e' affidata a Jovetic: conclusione viene deviata in corner. L'Inter si assopisce e l'Empoli ne approfitta. Jovetic perde stupidamente palla a centrocampo e l'Empoli riparte con Maccarone, grande assist per Pucciarelli, che mette a sedere Juan Jesus e dopo la finta beffa anche Handanovic per l'1-1. Tempo due minuti e gli uomini di Mancini ritornano in vantaggio: grave errore in uscita della difesa empolese con la palla che viene regalata ad Icardi, il quale passa a Jovetic che tira; corta respinta di Pelagotti e palla a Perisic che sigla la sua settima rete in A. Prima della fine del tempo Icardi avrebbe sui piedi la palla per chiudere il match, ma la conclusione a tu per tu con il portiere finisce alle stelle. Ripresa sicuramente meno spettacolare e le emozioni latitano. Nei primi 20 minuti l'unico episodio degno di nota e' l'infortunio muscolare di Icardi che con molta probabilita' gli costera' la fine anticipata del campionato. Nel finale l'Empoli prova a pareggiare, ma l'Inter non rischia mai seriamente di prendere la seconda rete, se non su una conclusione di testa di Costa in pieno recupero. (AGI)