background

ALLEGRI: “CI SERVIVA UNA PARTITA COME QUESTA”

Pubblicato il 22/10/2017
A Udine la Juventus ha trovato quello che le serviva: una prova di carattere. Le sei reti rifilate all’Udinese in inferiorità numerica permettono ai bianconeri di accorciare in classifica ma anche di ritrovare fiducia.
Bisogna fare i complimenti ai ragazzi: non era semplice e hanno dato una bella risposta pur giocando in dieci – afferma Massimiliano Allegri ai microfoni di Premium Sport - Hanno lavorato bene: ci serviva una partita così, di sacrificio”.
Di sacrificio, sì, perché dopo l’espulsione di Mandzukic le cose potevano mettersi parecchio male. “Avevo già in mente di fare riposare Mario la prossima partita – commenta il tecnico che poi ci scherza anche un po’ su - L’ho ringraziato perché avevamo bisogno di giocare una partita del genere in dieci uomini".
Davanti alla difficoltà, i bianconeri hanno dato una risposta più che positiva che non può che far piacere ad Allegri. “Era uno snodo importante per noi, perché un risultato negativo sarebbe stato difficile da digerire, invece abbiamo reagito bene avvicinandoci alla vetta – continua - Stiamo entrando in condizione e dobbiamo farlo in fretta perché novembre è sempre un mese importante per l’andamento delle varie competizioni”.
Tanti gol segnati, in queste prime nove giornate, ma di contro ce ne sono tanti subiti: “Quest’anno abbiamo giocato quattro volte in trasferta e abbiamo preso sette gol: su questo dobbiamo migliorare, ma arriveranno anche le trasferte in cui non prenderemo gol. Oggi in realtà abbiamo fatto bene difensivamente, considerando che eravamo in inferiorità. Soprattutto perché stavamo bene: sono soddisfatto della crescita fisica del gruppo – conclude - Siamo anche una squadra diversa, più offensiva: magari cambiamo la tendenza”.