background

INZAGHI: "I GIOCHI SONO FATTI, MA VOGLIAMO CHIUDERE AL MEGLIO. FUTURO? NE RIPARLIAMO A FINE STAGIONE"

Pubblicato il 08/05/2016
 Chissà chi la spunterà nella corsa alla panchina biancoceleste in vista del prossimo anno, ma sicuramente mister Inzaghi si sta giocando al massimo le proprie chance. Nella trasferta di Modena contro il Carpi, la sua creatura vince bene e con merito e alla fine del match il tecnico laziale si presenta in conferenza stampa: "Sono molto soddisfatto della squadra perchè gioca, convince e crea occasioni. Stiamo ottenendo il massimo, manca ancora una partita alla fine e anche se i giochi sono fatti faremo di tutto per battere anche la Fiorentina. Oggi ci siamo sacrificati, abbiamo sofferto quando era il momento ma poi abbiamo vinto meritatamente. Avevamo qualche problema in difesa perchè avevamo Mauricio ammonito e Bisevac che aveva problemi alla schiena. Siamo passati a 5 dietro perchè volevo togliere un po' di profondità al carpi. Nel quarto d'ora prima dell'espulsione di Biglia non abbiamo rischiato più niente e avevamo fatto il 3-0. Poi siamo rimasti anche in 9 alla fine e dispiace per gli espulsi, ora testa alla Fiorentina. Futuro? Sono molto sereno nonostante quello che si scrive e si dice. Dopo la Samp si è scritto e detto anche troppo. Conosco Roma e le situazioni che si possono creare, quindi nessun problema. Io ed il mio staff stiamo dando tutto e ci stiamo giocando al meglio questa possibilità." Quindi si parla di mercato e della Lazio che verrà in vista della prossima stagione: "In questo momento non mi va di parlare di mercato. Su Biglia ho detto che è un top player e che la Lazio dovrebbe ripartire da lui, ma in squadra ci sono anche altri grandi giocatori. Ora vogliamo solo concludere nel migliore dei modi la stagione, poi si parlerà di mercato." Senza dubbio Inzaghi ha lasciato la propria impronta su questa squadra: "Il mio impatto è stato buono. Avevo la fortuna di conoscere già il gruppo e di aver addirittura giocato con alcuni di loro, come Radu e Mauri. I ragazzi fin dal ritiro di Norcia sono stati con me e non era semplice, visto che si veniva dalla sconfitta nel derby e con un calendario davanti a noi molto difficile." Inzaghi ha cambiato soprattutto l'approccio alle gare della squadra: "Quest'anno la Lazio aveva qualche problema in avvio, ora l'approccio è buonissimo. Entriamo bene in campo e partiamo subito a mille, sappiamo che andare sotto potrebbe portare contraccolpi pesanti. Invece interpretiamo bene le partite e abbiamo la fortuna di andare in vantaggio, poi siamo bravi nel gestirlo, eccezion fatta per Genova. Djordjevic? Stavamo subendo la profondità degli attacchi del Carpi e Filip stava lavorando per la squadra. Poi ha commesso una sciocchezza, dispiace perche è un ragazzo molto generoso che cerca di mettersi a disposizione della squadra."