background

INZAGHI: "QUANDO CERTE PARTITE NON RIESCI A VINCERLE, E' MEGLIO NON PERDERLE. DE VRIJ? CONTENTO PER LUI"

Pubblicato il 11/09/2016
 Pareggio senza spettacolo tra Chievo e Lazio, la partita ha messo in luce la difficoltà da parte dei biancocelesti di creare gioco e azioni da gol ma anche delle lacune in fase difensiva soprattutto sui calci piazzati. Al temine del match, mister Inzaghi analizza l'incontro in conferenza stampa: "Faceva un gran caldo e il campo non era in buone condizioni, ma questi fattori hanno danneggiato anche il Chievo Verona. Non abbiamo rischiato nulla né creato granché, anche se alcune opportunità avremmo dovuto gestirle meglio. Nel secondo tempo, anche grazie all'innesto di Keita, abbiamo preso campo ed ero molto fiducioso. Poi però abbiamo preso gol da palla inattiva e abbiamo rischiato su un altro paio di occasioni simili, dovremo lavorarci perchè non è ammissibile per una squadra come la nostra rischiare così. Di buono mi porto comunque la reazione, il pareggio e negli ultimi 20 minuti avevamo più benzina del Chievo, con un pizzico di cattiveria in più avremmo potuto vincere la partita. Sul gol abbiamo perso Gamberini su un blocco, analizzeremo tutto. Non si può concedere così tanto su palle inattive per una squadra come la nostra. Risultato giusto? Penso di sì, anche se gli ultimi 20 minuti come il gol preso lasciano dei rimpianti. Nel primo tempo abbiamo patito il caldo, con tanti giocatori che sono tornati dalle nazionali gli ultimi due o tre giorni, ma nel finale ne avevamo di più del Chievo. Avevamo preventivato una partita del genere, ma non di prendere gol così e rischiare di prenderne un altro. Quando certe partite non riesci a vincerle, è meglio non perderle. Tante altre volte magari cercando di vincerla, finivi per perderla. Dobbiamo anche ricordare che di fronte avevamo una squadra organizzata che ha battuto l'Inter e che ha perso immeritatamente a Firenze." Poi su Keita e Felipe Anderson: "Keita ha fatto bene quando è entrato, ha aiutato la squadra. Adesso deve crescere di condizione. Anderson si è impegnato tantissimo e ha corso, la sua condizione è già buona. Dobbiamo lavorare con gli esterni per cercare di assistere Immobile che dopo due partite giocate molto bene, oggi era forse un po' stanco per via dell'impegno in nazionale, ma ha comunque aiutato la squadra." Dopo il lungo infortunio, la rinascita e oggi anche il gol, De Vrij si sta riprendendo la Lazio: "E' un grande giocatore e un grande professionista che si allena anche di più del normale. Sono contento per lui per il gol, se lo merita perchè so che non è facile rimanere così tanto tempo lontano dal campo."