background

INZAGHI ALLA RICERCA DEL TRIS: "VINCERE ANCORA PER TROVARE CONTINUITA' E CONVINZIONE"

Pubblicato il 15/10/2016
 Ritorna il campionato dopo la sosta per le nazionali e la Lazio, alla ricerca del terzo successo consecutivo, dovrà vedersela con il Bologna di Donadoni. A presentare la sfida di domani dell'Olimpico, come di consueto, ci pensa mister Inzaghi in conferenza stampa: "Ci aspetta un ciclo importante di 5 partite prima della prossima sosta. Dovremo prepararle nel migliore dei modi, ora pensiamo al Bologna che è una squadra organizzata ed allenata molto bene. Ha disputato due ottime gare in trasferta sia contro il Napoli che contro l'Inter, domani noi dovremo cercare di fare risultato sapendo che non sarà semplice anche perchè si riparte dopo la pausa delle nazionali. Anche il Bologna comunque aveva dei nazionali, quindi anche loro avranno avuto le stesse difficoltà. Prima di Udine parlavamo del salto di qualità che doveva esserci e abbiamo vinto meritando e facendo un'ottima gara. Però siamo sempre al solito punto, se domani non dovessimo fare una buona partita contro il Bologna, torneremmo al punto di partenza. Bisogna trovare continuità e convinzione nei nostri mezzi. Siamo una delle squadre più giovani del campionato, secondo me abbiamo ancora ampi margini di miglioramento. Noi, come anche il Bologna, abbiamo fuori vari giocatori importanti, quindi parliamo solo di quelli che ho a disposizione e di quelli che c'erano ad Udine. Ritrovarci secondi in classifica alla fine di questo ciclo di gare? Farebbe molto piacere, ma sappiamo che dobbiamo lavorare e proseguire su questa strada, cercando di mantenere la posizione e affrontare nel migliore dei modi il Bologna e poi le tre partite in una settimana che ci aspetteranno, ma ora concentriamoci solo sui rossoblu." Mancherà ancora Biglia, al suo posto in regia Inzaghi schiererà nuovamente Parolo che aveva ben figurato contro l'Udinese in quella posizione: "Avevo visto Parolo in nazionale contro la Germania occupare quella posizione nel migliore dei modi, ho optato per questa scelta. Parolo è un giocatore di grandissima esperienza e molto intelligente, sa leggere tantissime situazioni di gioco e lui ha dato una grande risposta sul campo. Il suo ruolo è quello della mezzala perchè ha ottimi tempi di inserimento, però di volta in volta si può utilizzare anche lì. Bocciatura per Cataldi? No, ha fatto molto bene quando ha giocato e sono molto contento di lui. Anche Cataldi secondo me può agire sia in regia che da mezzala indifferentemente. E' un giocatore di qualità che ha avuto i suoi spazi, nelle prossime partite sicuramente toccherà di nuovo a lui. Sono soddisfatto di lui perchè è tornato dalla nazionale solamente giovedì e si è allenato molto bene anche oggi." Come più volte ha ribadito, Inzaghi vede ampi margini di miglioramento nella sua squadra: "C'è sempre da migliorare. A Udine abbiamo fatto un'ottima gara, ma sullo 0-0 abbiamo perso un paio di palloni che sarebbero potuti diventare pericolosi. Con l'Empoli il primo tempo è stato molto buono, ma nel secondo ci siamo abbassati troppo e abbiamo sofferto. Da ogni partita bisogna prendere sia le cose positive che quelle negative e in settimana dopo ogni partita analizziamo le gare in video e cerchiamo di migliorare nelle lacune che individuiamo." Ancora out molti giocatori importanti: "Per domani recuperiamo solamente Marchetti, mentre Biglia, Bastos, Kishna e Lukaku non ce la faranno. Basta invece sta meglio, ma solo oggi ha potuto svolgere un allenamento completo e quindi di comune accordo con lo staff medico abbiamo deciso di preservarlo per la partita di Torino." Sull'importanza della figura di Peruzzi: "Quando il Presidente mi prospettò l'inserimento Peruzzi nello staff, ero felicissimo. Con Angelo abbiamo giocato insieme e condiviso tanti momenti sia belli che brutti, è una persona che lavora, che si dedica completamente alla Lazio e che ha un buonissimo rapporto sia con lo staff tecnico che con i giocatori." Contro il Bologna potrebbe arrivare la terza vittoria consecutiva, che rappresenterebbe un grande segnale di crescita: "Vincere la terza partita di fila sarebbe importantissimo e faremo di tutto per poterla centrare. Se oggi guarderò Napoli-Roma o la Lazio Primavera? Vedrò la Primavera perchè mi fa sempre piacere e poi voglio vedere come crescono i ragazzi e se c'è la possibilità di portarne qualcuno con noi. Stanno facendo bene, speriamo che oggi facciano una buona gara contro la Sampdoria." La Lazio ha sempre faticato nella prima partita dopo la sosta: "Abbiamo una tradizione non positiva da questo punto di vista, ma incontriamo il Bologna che aveva anche lei dei nazionali e avrà preparato la partita negli ultimi giorni come abbiamo fatto noi. Dovremo fare attenzione perchè troveremo una squadra organizzata che contro Napoli ed Inter ha disputato due ottime partite. A seconda dei momenti della partita, dovremo essere più o meno aggressivi."