background

INZAGHI: "TANTI COMPLIMENTI AI MIEI RAGAZZI, NON ERA FACILE REAGIRE COSI' DOPO IL DERBY"

Pubblicato il 10/12/2016
 Grande prova di carattere da parte della Lazio che reagisce subito dopo la batosta del derby espugnando Marassi. L'importanza di questo risultato si può intuire dalle esultanze di mister Inzaghi dopo i due gol biancocelesti, serviva un risultato del genere in questo momento per ripartire subito. Il tecnico laziale al termine del match interviene in conferenza stampa, confermando che il risultato contro la Sampdoria sia stato assolutamente meritato: "Non abbiamo mai sofferto, secondo me è stata la miglior partita stagionale. I primi 60 minuti sono stati perfetti, siamo venuti a Genova a giocare contro una squadra che in casa aveva perso soltanto con il Milan, immeritatamente tra l'altro. Oggi invece non ricordo un tiro in porta da parte loro, se non la punizione di Quagliarella. Marchetti e Strakosha non hanno dovuto compiere interventi. Faccio un plauso ai miei ragazzi perchè non era semplice, sappiamo cosa vuol dire perdere il derby di Roma. Martedì abbiamo analizzato gli errori fatti contro la Roma, poi da mercoledì non ho più voluto sentir parlare del derby. Abbiamo vinto meritatamente una partita non semplice. Riscattata la sconfitta immeritata contro la Samp dell'anno scorso? Sì, era normale ripensare a quella partita. Ma ormai era passata come è passato il derby, oggi bisognava pensare solo alla partita di stasera. Bravi i miei ragazzi, sono stati encomiabili." Sugli infortuni di Marchetti e Biglia: "Marchetti ha sentito tirare il flessore su un rinvio a 5 minuti dalla fine del primo tempo e dovrà fare degli esami strumentali. Biglia invece ha preso una brutta botta sulla tibia. Parolo sarà squalificato perchè era diffidato." E' una vittoria importante soprattutto a livello psicologico: "Era vitale per noi. Adesso avremo Fiorentina ed Inter nel giro di pochi giorni, bisognava per forza cercare di vincere questa partita. Siamo stati bravissimi. Cosa mi è piaciuto di più? Per vincere qui, bisognava essere bravi in tutti gli aspetti. Per quanto riguarda Keita, non si era allenato i primi tre giorni ma ha fatto di tutto per rientrare e mettersi a disposizione. E' stato un piacere vederlo rincorrere gli avversari." Continua il digiuno di Immobile, a secco di gol da ormai 5 partite: "Stasera gli ho fatto i complimenti perchè è stato molto utile alla squadra. Secondo me un centroavanti si deve preoccupare quando non ha le occasioni da gol. Io ho fatto quel ruolo, è capitato anche a me di sbagliare dei gol. Ciro è stato fantastico, ci ha dato una mano a farci salire. E' un giocatore che spende tanto, a volte magari può essere meno lucido in zona gol. Anche senza segnare ha disputato delle ottime gare."