background

IL MILAN GETTA DUE PUNTI NEL DOPPIO VANTAGGIO DEL CASTELLANI

Pubblicato il 23/01/2016
Redazione
Federico Classetti

La continuità non è per questo Milan. La squadra di Mihajlovic non riesce a dare seguito alle buone prestazioni delle giornate precedenti e in coppa Italia. Il Milan perde altri punti per la strada e deve incolpare solo se stesso che non riesce a mantenere il doppio vantaggio. Finisce due a due contro l'Empoli in una gara che conferma la maledizione ella squadra di Giampaolo mai vittoriosa contro i rossoneri. Ovviamente i meriti vanno anche ai toscani che nelle ultime nove giornate hanno ottenuto solo una sconfitta, contro l'Inter, confermando il loro ottimo stato di forma.
L'Empoli conferma la formazione tipo con un 4 4 2, nel quale Saponara, ha liberta di agire e inventare per le due punte Maccarone e Pucciarelli. Il Milan si posiziona a specchio, con il solito 4 4 2, che molto bene ha fatto in queste ultime partite. Honda Montolivo Bertolacci e la fantasia di Bonaventura al servizio di Niang e la stella dell'attacco Bacca.
Pronti e partenza sprint, i rossoneri aggrediscono subito forte i padroni di casa. Come la settimana scorsa passano pochi minuti e all'ottavo Carlos Bacca, l'uomo gol della squadra porta in vantaggio il Diavolo. Scattando sul filo del fuorigioco, raccoglie un lancio lungo di Abate, trovandosi davanti a Skorupski che batte con un tiro a incrociare. L'Empoli incassa il colpo e reagisce prontamente, Inizia a creare gioco e azioni che con calma di trasformano nel gol del pareggio alla mezz'ora. Saponara  mette il suo estro e la sua velocità al servizio della squadra, dialogando con Zielinski arriva in area di rigore e trafigge Donnarumma per l'uno a uno. Pareggio e partita che scorre sino al termine del primo tempo.
Le squadre rientrano in campo per la seconda frazione di gioco e il Milan nuovamente si porta in vantaggio. Come un marchio di fabbrica, la squadra di Mihajlovic effettua l'ennesima partenza veloce e al 3° Bonaventura, raccoglie un pasticcio difensivo di Tonelli che rinvia addosso Niang. Il rimpallo diviene un assist per il fantasista del Milan che a colpo sicuro sigla il due a uno. L'Empoli, lentamente rimette la testa in campo e senza demordere torna a creare il suo gioco. Al 7° rigore dubbio chiesto dal Milan e non concesso per fallo di mano in area. Al 16° su azione di ripartenza, approfittano di una respinta corta di Donnarumma su Pucciarelli, Maccarone raccoglie per il più classico dei gol. Due a due e partita ancora in bilico. Mihajlovic non ci sta e prova la carta Balotelli. La punta della nazionale non è in serata e si vede solamente su un calcio di punizione al limite. Il Milan non riesce a trovare nuovamente la via della rete e la partita termina due a due.