background

MIHAJLOVIC: ''TESTA ALLA PROSSIMA CON IL NAPOLI''

Pubblicato il 14/02/2016
Redazione
Federico Classetti

Continua la serie di risultati positivi del Milan di Mihajlovic. Superato l'ostacolo Genoa, la testa è  già rivolta alla sfida contro il Napoli. Il tecnico serbo è  soddisfatto ma predica calma poiché la rincorsa al Europa non è ancora stata raggiunto e basta una minima distrazione per mandare in rovina io trend di questi due mesi. Aspettando Fiorentina Inter queste le parole del tecnico:
"Oggi dovevamo vincere e abbiamo vinto, sono soddisfatto. Abbiamo giocato bene e abbiamo rischiato quasi nulla. E' vero che dovevamo chiudere con il terzo gol perchè poi si soffre e loro lo sanno. Chi non si sacrifica per 90 minuti non mette piede in campo. Honda e Montolivo hanno dimostrato che con voglia e sacrificio i fischi sono diventati applausi. Balotelli ha preso una botta ma è entrato 5 minuti, zoppicava un poco ma è una botta. In questo momento stiamo meglio delle nostre avversarie, di testa e fisicamente, spero che continueremo a fare queste prestazioni. Nel girone d'andata erano 9 e ora sono 14 dopo le stesse partite. Vincendo oggi abbiamo recuperato punti. Sappiamo che andiamo a giocare a Napoli con una squadra che ha il potenziale migliore insieme alla Juventus. Higuain è un grande giocatore ma anche per il Napoli non sarà facile battere questo Milan. Professionalmente questa vittoria può essere un regalo per il 20 febbraio. I ragazzi vengono da due anni difficili ma ho sempre detto che dobbiamo essere noi a portare la gente allo stadio. Gli attaccanti sono i quattro che sono entrati più Luiz Adriano, quello che stiamo facendo con Mario dovremo farlo anche con Menez. Honda è da un po' di tempo che sta facendo buone gare, gli mancava il gol. Bisognava tirare oggi, sono molto contento per lui. Niang non era contentissimo uscendo dal campo ma è normale, non si è mai contenti"