background

MIHAJLOVIC: ''SIAMO UNA SQUADRA DIFFICILE DA BATTERE''

Pubblicato il 22/02/2016
Redazione
Federico Classetti 

Conferenza veloce per il tecnico serbo nel post partita di Napoli Milan. 
Mihajlovic si dice soddisfatto della prestazione dei suoi i quali hanno saputo affrontare a viso aperto una delle favorite per il titolo di quest'anno. Soddisfazione che viene anche dall avere dalla sua parte i numeri di 8 risultati utili consecutivi e di aver perso solo due volte nelle ultime 12.

Queste le sue parole: Sapevamo sarebbe stata una partita difficile, siamo venuti qua volendo fare risultato. Loro su 12 partite in casa hanno fatto 10 vittorie e 2 pareggi, hanno dimostrato di essere la squadra più forte del Campionato insieme alla Juve. Noi abbiamo fatto molto bene la fase difensiva, un po’ meno bene quella offensiva anche per meriti del Napoli. Credo che il risultato sia giusto. Nelle prime 7 giornate nel girone di andata avevamo fatto solo 9 punti, nel girone di ritorno invece ne abbiamo già fatti 15. Ci sono i risultati e anche le prestazioni, siamo una squadra diversa, una squadra difficile da battere e che sta bene in campo. Il Milan è stato bravo a chiudere tutti i varchi, non è facile fermare il loro potenziale offensivo, abbiamo fatto una grande fase difensiva, non solo i 4 difensori, anche i centrocampisti e gli attaccanti. Solo soffrendo si può fare risultato qui a Napoli. Balotelli deve recuperare condizione fisica, si sta allenando bene, spero che tutti i giocatori che non sono in condizione, come Menez, come Boateng, entrino in forma perché possono essere determinanti, facendoli giocare torneranno in forma, sono giocatori importanti. Montolivo ha sbagliato un po’ di più rispetto al solito ma se fai risultato a Napoli tutta la squadra ha fatto bene. I ragazzi hanno disputato una buona gara dal punto di vista difensivo, potevamo fare sicuramente meglio in fase offensiva, questo è capitato un po’ per colpa nostra un po’ per meriti loro. Noi abbiamo sempre corso, forse correvamo male. Eravamo una squadra che con il vecchio modulo non difendeva e non attaccava, ora da quando abbiamo cambiato modulo su 12 partite ne abbiamo perse solo 2".