background

BACCA ESPUGNA IL FERRARIS. 1 A O ALLA SAMPDORIA

Pubblicato il 17/04/2016
Doveva essere la partita di Mihajlovic contro la sua ex squadra ma cosi non è stato. Il tecnico serbo, esonerato nel corso della settimana, ha lasciato il posto a Cristian Brocchi sulla panchina del Milan. Per il nuovo mister l'ardua missione di traghettare il Milan al quinto posto ma, più importante, vincere la finale di Coppa Italia a Maggio. 
 
Il nuovo Milan 2.0, non è lontano dai dettami di Mihajlovic, troppo poco era il tempo per poter impostare qualcosa di nuovo. Per questo si presenta con l'ormai consueto 4-4-2 con Montolivo e Bonaventura nel mezzo, per recuperare e impostare le azioni, e la coppia Bacca e Balotelli, dal primo minuto, in avanti.  La Sampdoria, con un offensivo 3-5-2 cerca di spezzare il gioco dei rossoneri con un pressing alto a centrocampo per poi innestare le due punte Ricardo Alvarez e Quagliarella. 
 
Il primo tempo è aperto da Bacca, dopo sette minuti raccoglie un assit di Kucka e tira di potenza non riuscendo a centrare lo specchio della porta. La Sampdoria, in ottima forma, risponde con le sue punte che impensieriscono il portiere milanista del Milan in più di un occasione prima del 25°, minuto nel quale, i blucerchiati si portano in vantaggio. Dodò raccoglie una palla vagante, dopo la deviazione di Quagliarella, che gonfia la rete. L'arbitro annulla per presunto fuorigioco scatenando le ire dei giocatori che accerchiano l'arbitro sostenendo il contrario. Il Milan, ripreso dallo spavento, si riporta in attacco dove il solito Bacca, il più attivo tra i suoi,  testa i riflessi di Viviano che para in modo plastico. Il primo tempo termina in parità.
 
La ripresa stenta a decollare sino al 20° quando, ancora, Viviano riesce a deviare un tiro, neanche a dirlo dell'attaccante rossonero Bacca. Dalla ripertanza dopo l'angolo Quaglierella risponde con un diagonale che impegna Donnarumma. A venti dalla fine Bacca porta in vantaggio i suoi, invenzione di Bonaventura che macina kilometri sulla destra per servire l'assist al colombiano, il quale non deve far altro che battere l'incolpevole portiere blucerchiato. Nuovamente i giocatori di casa, si radunano intorno all'arbitro per protestare di un irregolarità avvenuta tra Kucka e Dodò.  Oltre queste reazioni di protesta non vi saranno altre azioni significanti per la Sampdoria che esce dal campo sconfitta.
 
Buona la prima per Mister Brocchi, sicuramente il merito va all'allenamento sin qui svolto dall'ex tecnico Sinisa ma chissà che questo cambio non dia la spinta emotiva per chiudere questa stagione in maniera ottimale.