background

BROCCHI SI ARRABBIA: ''DELUSO DALL'ATTEGGIAMENTO''

Pubblicato il 14/05/2016
Ci può anche stare di perdere contro la Roma di Spalletti, ma non così: questo in sintesi il pensiero arrabbiato di Cristian Brocchi, che dopo la prova odierna vede con crescente preoccupazione la finale da giocare contro la Juve: "Oggi sono molto deluso dall'atteggiamento che hanno messo in campo i miei giocatori e quindi sono molto arrabbiato! La Juve è più lontana ora? Quello che più mi ha colpito è non aver visto nessuna reazione da parte dei calciatori, nonostante le loro parole. E questa cosa mi dispiace molto. Ora abbiamo chuso questo capitolo del campionato e ci concentreremo sulla finale di Coppa Italia. Io spero che la gara di oggi sia qualcosa di non ripetibile. Dobbiamo essere aggressivi, cattivi. E dobbiamo far sì che tutto questo lo tirino fuori contro la Juventus''. Questa doveva essere anche la partita di Abbiati, ma Brocchi deve averla pensata diversamente, visto che nel finale ha effettuato anche il terzo cambio, costringendo Cristian a rimanere fuori dal terreno verde: ''Mi sarebbe piaciuto metterlo dentro, ma abbiamo parlato, c’era bisogno di tamponare la difesa e non ho potuto metterlo in campo nei 5-10 minuti finali. Ma non penso saranno questi a non celebrare un grande giocatore come lui...''. A proposito poi di tenuta difensiva, quest'oggi il reparto centrale ha ballato paurosamente: ''La coppia centrale di difesa? Ci sono stati degli errori e non hanno lavorato insieme. Ma attribuire la colpa a loro due è troppo semplice: io punto il dito verso tutta la squadra!''. Il tecnico rossonero, nonostante tutto, si mostra speranzoso per il futuro: ''Io ho fiducia nel mio lavoro. Posso sembrare presuntuoso, visti i risultati che sto ottenendo. Ma le cose da sistemare sono tante".