background

IL NAPOLI VINCE ANCORA E MANTIENE IL PRIMATO

Pubblicato il 03/02/2016
Nemmeno il tempo di riposarsi un po’ che il Napoli va all’Olimpico per la settima vittoria consecutiva, per confermare quel primato che mancava da troppo tempo. Di fronte trova una Lazio stremata dagli infortuni e dalle squalifiche ma che comunque, anch’essa, deve continuare a conquistare risultati utili… La partita è un ‘classico’ del Campionato italiano e regala sempre forti emozioni.
 
PRIMO TEMPO – Pioli, di fronte a tante rinunce, si affida al 4 – 3 – 3 con Mauricio che prende il posto di Bisevac in difesa con Basta e Konko sulle fasce, mentre tra i pali torna Marchetti dopo l’infortunio. A centrocampo manca ancora Biglia ma ci sono Onazi, Parolo e Lulic. Miroslav Klose è l’unica punta supportato da Candreva e Felipe Anderson. Cambio in difesa anche per Sarri che lancia Maggio dal primo minuto al posto di Hysaj. Sul versante opposto invece va Strinic. La partita si apre in maniera equilibrata; al 7’ il Napoli va vicino al gol con Higuain che tira dal limite dell’area ma Marchetti non si fa beffare e compie un miracolo. La Lazio non si fa però intimidire e pressa molto ma al 23’ cede alla preponderanza dell’avversario che va in vantaggio grazie al solito Higuain che raccoglie un passaggio di Callejon e insacca la rete. I partenopei ora hanno preso le redini del gioco e al 27’ raddoppiano con Callejon che conclude con un pallonetto ma stavolta Marchetti, non può farci niente… Alla mezz’ora del primo tempo gli ospiti sono in vantaggio di due gol ma si gioca comunque a ritmi elevatissimi con Candreva che, in più occasioni, mette paura alla difesa avversaria ma che purtroppo, si infortuna sullo scadere. Altra tegola per Pioli che manda in campo Keita e che deve far fronte all’ennesimo infortunio. Il primo tempo si chiude con il dominio partenopeo ma con una Lazio grintosa, che sembra abbia voglia di recuperare. 
 
SECONDO TEMPO – La seconda frazione di gioco si apre con il possesso palla da parte del Napoli che però, non riesce a concludere. Guizzi interessanti anche sulla sponda Lazio soprattutto grazie a Keita e a Felipe Anderson. Al 65’ ci prova Miro Klose che tira un missile dal limite dell’area ma la palla arriva troppo alta sopra la traversa. Al 75’ è ancora la Lazio ad andare vicino al gol ma stavolta con Mauricio che colpisce di testa e non inquadra bene la porta. I biancocelesti tentano di pareggiare i conti in tutti i modi ma sono sfortunati sotto porta. La partita si conclude così, con una Lazio molto propositiva ma che non riesce a concretizzare. Il Napoli vince ancora e conquista la settima vittoria consecutiva eguagliando il record della stagione ’87- ’88. Certo è che i padroni di casa stasera, si meritavano almeno un pareggio ma contro questo Napoli è sempre difficile vincere.