background

SARRI: ''GODIAMOCI QUESTA VITTORIA POI PENSIAMO ALLA JUVE''

Pubblicato il 07/02/2016
«Siamo stati bravi a mantenere la lucidità per vincere una partita difficilissima». sono le parole di Maurizio Sarri al termine di Napoli - Carpi, gara valida per la 24^ giornata di Serie A che si è giocata al San Paolo. «I ragazzi sono stati bravi nel rimanere lucidi e non affidarsi ad un gioco caotico per cercare la rete - continua il tecnico dei partenopei -  Era certamente una partita complicata, lo avevo detto alla vigilia ma semplicemente perché i numeri parlavano chiaro sull’andamento del Carpi. Devo dire che non ci hanno certo aiutati gli episodi e le decisioni arbitrali perché soprattutto il fallo in area su Callejon nel primo tempo mi sembrava netto anche a occhio nudo. Non credo si possa dire che oggi il Napoli abbia sofferto, perchè penso che Reina non abbia fatto neppure una parata. L'unica difficoltà è stata quella di sbloccare la partita e lì la squadra ha mostrato grande solidità anche mentale».
Oggi il Napoli ha ottenuto l’ottava vittoria consecutiva«Sì è una bellissima soddisfazione aver battuto il record di vittorie della storia del Napoli, stasera godiamoci questa gioia poi penseremo alla gara di sabato».
Ma comunque testa alla partita di sabato contro la Juve: «Dopo la gara di Torino mancheranno altre 13 partite. Inutile, quindi, pensare che possa essere una sfida spartiacque. Siamo lieti ed orgogliosi che la Juve possa ritenerci una rivale per lo scudetto, noi andremo lì cercando di interpretare l'orgoglio del nostro popolo. Di certo dovremo riuscire ad estraniarci dal clima esterno e rimanere pienamente concentrati e giocando come sappiamo al di là dell'avversario. Questo tipo di serenità spetterà a me conferirla alla squadra, ma i ragazzi sono maturi ed hanno la giusta mentalità per poter affrontare ogni situazione con l'atteggiamento migliore. La Juve è la squadra più forte degli ultimi anni, ha un gruppo solidissimo, abituato a vincere ed un Club di prestigio. Andare a Torino a giocarci una partita con due punti avanti è già motivo di grande orgoglio. Firmerei per un pareggio? Io gioco sempre per provare a vincere, non sarà la gara di sabato a far cambiare idea a me e alla squadra. Andremo ad affrontare con grandissimo rispetto del loro valore. Può darsi ci sia anche da soffrire, ma certamente andremo in campo con la giusta umiltà ma anche con la consapevolezza di giocarcela a viso aperto».
Il Napoli è al top, anche a livello psico-fisico«Abbiamo uno staff atletico e medico di primissimo valore e quindi siamo soddisfatti della condizione generale anche perchè i nostri test ci dicono che il gruppo è in crescendo come rendimento atletico. Poi molto dipende anche dalle energie mentali, quelle sono sempre fondamentali».