background

EURO 2016 - VOLANO REPUBBLICA CECA, SLOVACCHIA E INGHILTERRA. SERBIA, RUSSIA E GRECIA, CHE FLOP

Pubblicato il 17/11/2014
Conferme, riscatti, sorpresissime e grandi delusioni. E' questo il mix che si è avuto nel quarto turno delle qualificazioni a Euro 2016. Sono soltanto tre le formazioni ancora a punteggio pieno dopo quattro partite. Si tratta di Repubblica Ceca, Slovacchia e dell'Inghilterra, che dopo il deludente mondiale si sta ritrovando, malgrado le polemiche interne sulla gestione di Roy Hodgson. Tornano a sorridere Spagna, Olanda e Portogallo che rientrano in corsa per un posto al sole, mentre sorprendono molto (oltre alle cenerentole Far Oer e Lichtenstein), Israele, Austria e Polonia, in testa ai rispettivi gironi. Deludono invece Bosnia, Russia, Grecia e Serbia, con queste ultime due che hanno dato il benservito a Ranieri e Advocaat, mentre rischiano grosso anche Susic e Capello. Ma andiamo a vedere girone per girone cosa è accaduto in questo weekend.

GIRONE A - Si conferma in vetta la Repubblica Ceca che vince lo scontro diretto con l'Islanda (che sfiora la vittoria prima di essere raggiunta e superata), risale l'Olanda grazie ai sei gol rifilati alla Lettonia, anche se gli Orange sono sempre a tre punti di distacco dagli islandesi. Primo successo nel girone per la Turchia di Terim, con il 3-1 sul Kazakistan, che ora torna a sperare nel terzo posto che vale gli spareggi.
CLASSIFICA: Repubblica Ceca 12, Islanda 9, Olanda 6, Turchia 4, Lettonia 2, Kazakistan 1.
GIRONE B - Tutto ancora aperto in questo girone (con Belgio e Israele che devono recuperare una partita). L'Israele strapazza la Bosnia, brutta copia di quella vista negli ultimi anni, e vola in testa a punteggio pieno, seguita dal Galles di Bale, che esce indenne dalla tana del Belgio, che viene superato anche da Cipro che rifila sei reti alla malcapitata Andorra.
CLASSIFICA: Israele 9, Galles 8, Cipro 6, Belgio 5, Bosnia 2, Andorra 0. *Israele e Belgio una partita in meno.
GIRONE C - Vola a punteggio pieno la Slovacchia di Marek Hamsik che vince e convince in Macedonia e si mette alle spalle Spagna e Ucraina, entrambe vincitrici per 3-0. rispettivamente contro Bielorussia e Lussemburgo, e il prossimo 27 marzo ci sarà Spagna-Ucraina, vero e proprio spareggio per il secondo posto.
CLASSIFICA: Slovacchia 12, Spagna e Ucraina 9, Macedonia 3, Bielorussia e Lussemburgo 1.
GIRONE D - La Polonia vince senza problemi in Georgia (0-4) e resta saldamente in testa al girone. Alle sue spalle si forma un gruppone con la Germania, che regola per 4-0 Gibilterra, la Scozia che vince contro l'Irlanda e la raggiunge in classifica.
CLASSIFICA: Polonia 10, Germania, Scozia e Irlanda 7, Georgia 3, Gibilterra 0.
GIRONE E - L'Inghilterra post mondiale si riscopre affidabile e si sbarazza senza troppi patemi della Slovenia (3-1) confermandosi in testa  a punteggio davanti proprio agli sloveni e alla Svizzera che strapazza e raggiunge la Lituania, mentre San Marino conquista il suo primo storico punto nelle qualifazioni europee stoppando sullo 0-0 l'Estonia.
CLASSIFICA: Inghilterra 12, Svizzera, Slovenia e Lituania 6, Estonia 4, San Marino 1.
GIRONE F - Ritorna ai fasti di una volta la Romania che infligge il primo ko all'Irlanda del Nord e la sorpassa in classifica. Alle spalle si fa largo l'Ungheria che piega di misura la generosa Finlandia, mentre l'ultimo posto è della Grecia, battuta addirittura in casa dalle Far Oer, al primo successo delle loro storia. Un ko che costa la panchina a Ranieri, che potrebbe essere sostituito addirittura da Giovanni Trapattoni.
CLASSIFICA: Romania 10, Irlanda del Nord 9, Ungheria 7, Finlandia 4, Far Oer 3, Grecia 1.
GIRONE G - Risorge l'Austria dopo anni di anominato. Il Wunderteam piega la Russia al Prater di Vienna e getta nella crisi Fabio Capello e la sua armata rossa. Alaba e compagni guardano tutti dall'alto verso il basso, anche grazie al pareggio tra Montenegro e Svezia che permette addirittura al Liechtenstein, vittorioso in Moldova di portarsi ad un punto dal terzo posto.
CLASSIFICA: Austria 10, Svezia 6, Russia e Montenegro 5, Lichtenstein 4, Moldova 1.
GIRONE H - Italia e Croazia si dividono la posta nel big-match del girone. E va di lusso agli azzurri ridicolizzati dal gioco dei croati. Alle spalle l'unico pericolo viene dalla Norvegia, vittoria in Azerbaigian, visto che la Bulgaria si fa bloccare sul pari da Malta, guidata da Ghedin.
CLASSIFICA: Croazia e Italia 10, Norvegia 9, Bulgaria 4, Malta 1, Azerbaigian 0.
GIRONE I - Nell'unico girone a cinque squadre, tutto è ancora aperto. La Danimarca si conferma piacevole sorpresa e guidata da Bendtner sbanca Belgrado spedendo all'ultimo posto la Serbia (che esonera Advocaat), mentre il Portogallo risale la classifica grazie al successo di misura sull'Armenia che porta la firma di Cristiano Ronaldo. Ha riposato l'Albania che comunque ha centrato un prestigioso 1-1 in casa della Francia in amichevole.
CLASSIFICA: Danimarca 7, Portogallo 6, Albania 4, Serbia* e Armenia 1
*tre punti di penalizzazione