background

DI FRANCESCO: ''ABBIAMO TENUTO SOTTO CONTROLLO LA PARTITA''

Pubblicato il 28/10/2017
Eusebio Di Francesco mostra un moderato ottimismo dopo la vittoria per 1-0 con cui la sua Roma ha regolato il Bologna questa sera: ''Abbiamo tenuto sotto controllo la partita, potevamo essere più lucidi negli ultimi 25 metri, soprattutto nel primo tempo, in cui potevamo essere più incisivi, per chiuderla prima''. La Roma difranceschiana si sta confermando partita dopo partita come un bunker difficile da espugnare per chiunque: ''La fase difensiva è importante quando fai capire ai ragazzi l’importanza di tutta la squadra... Siamo cresciuti nell’aggressività e nella lettura di determinate traiettorie''. Pur nella soddisfazione per la vittoria, continua invece a sorprendere un pò in negativo il digiuno da goal di Edin Dzeko, ormai a secco da 4 gare: ''Edin ha avuto delle opportunità anche oggi e ha mandato in porta i propri compagni. Mi ha detto che il goal se l’è tenuto per martedì, quindi va bene!''.
Quindi, il tecnico si sofferma a parlare sul lavoro anche del resto della squadra: ''Siamo stati molto bravi contro giocatori che hanno qualità importanti. Abbiamo lavorato bene nella fase preventiva, togliendo spazio agli avversari anche con centrocampisti e attaccanti. Quando caliamo in quello, gli avversari possono creare delle difficoltà''. La sua Roma non sembra risentire del massiccio turnover che di volta in volta Eusebio decide di attuare: ''Ho sempre lavorato tantissimo nella fase offensiva per dare tante soluzioni, ma ora ho preferito lavorare sul blocco squadra e sull’aggressione in avanti, per cercare di rubare palla. Lo stesso Defrel ha fatto molto bene nella preparazione, magari nella scelta finale poteva fare ancora meglio. Manchiamo negli ultimi 20-25 metri, dobbiamo essere ancora più cinici e convinti di quello che andiamo a fare''.
Il goal di El Shaarawy è stato talmente bello, che ci si chiede se quel movimento fosse previsto in qualche schema del DiFra: ''Lo schema era quello prima, con il tacco per Florenzi che ha tirato. Il Bologna era molto schiacciato verso la porta, spesso capita con le marcature a zona a cui ero abituato, il difficile è prendere queste palle sul secondo palo. Abbiamo lavorato su questo tipo di palle e ci è andata bene''. A questa Roma però forse continuano a mancare un pò i goal dei centrocampisti: ''Dipende dalle partite, abbiamo ottimi tiratori. Spesso abbiamo anche preso il palo però nei tiri dalla distanza... Nel mio gioco le catene sono importanti e per numero di cross siamo la seconda squadra dopo l’Inter. Sì, ci mancano ora un po’ i goal dei centrocampisti''. La chiusura di Di Francesco è col sorriso, per commentare un dribbling ubriacante messo a segno dal figlio Federico nel corso del 2° tempo: ''Gliel’ho insegnato io quello!'' (Sorride, ndr.) ''Ora me lo porto a casa, lo tengo un paio di giorni con me e lo bacchetto. Poi lo faccio tornare a Bologna''.