background

DI FRANCESCO: ''ABBIAMO FATTO UN'OTTIMA STAGIONE''

Pubblicato il 20/05/2018
La Roma ha fatto fino in fondo il suo dovere, battendo il Sassuolo in trasferta nell'ultima giornata di campionato. Con la Roma ufficialmente terza e di diritto alla fase finale della prossima Champions League, per Eusebio Di Francesco l'intervista del postgara è dunque l'occasione anche per stilare i primi bilanci della stagione. Una stagione che ha visto la Roma essere protagonista con grandi risultati su due fronti, campionato e Coppa. Vincere stasera al Mapei Stadium poi per Eusebio non dev'essere stata la cosa più semplice del mondo, visti i suoi trascorsi recenti in neroverde. E la sua emozione è uscita fuori a livello inconscio, quando all'ingresso in campo l'attuale allenatore dei giallorossi si stava sedendo sulla panchina sbagliata, quella che fino all'anno scorso era appunto la sua: ''Nell’emozione iniziale di ritornare in questo stadio e in questa città, mi sono sbagliato, ma ho recuperato subito...''. Sul piano dell'approccio mentale alla gara da parte invece dei suoi ragazzi, Di Francesco non ha proprio nulla da appuntare: ''Ottima mentalità. Siamo partiti molto bene, anche se poi siamo calati ed il Sassuolo è entrato in partita. Alla fine abbiamo portato a casa questa vittoria, che ci è servita a prendere il terzo posto''.
Il tecnico giallorosso pensa poi soprattutto a godersi i frutti del suo lavoro, senza dare più di tanta attenzione alle vicende dei ''cugini'' biancocelesti: ''Lazio-Inter? Non avevo grande interesse in questa partita: sapevo solo che la Lazio stava vincendo e che poi è stata recuperata. L’Inter alla fine ha meritato questa Champions, ma la Lazio ha fatto un ottimo campionato''.
Queste invece le parole di DiFra per analizzare la stagione dei giallorossi, conclusa degnamente con una vittoria: ''Abbiamo fatto un’ottima stagione. In Champions abbiamo abbandonato in semifinale il sogno di andare a Kiev e in campionato non abbiamo fatto così tanto bene, ma alla fine abbiamo raggiunto il terzo posto''.
La chiusura dell'intervista è sul prossimo calciomercato: ''Dovremo essere bravi. Si dovrà sbagliare il meno possibile, per questo in queste settimane ci butteremo con il direttore Monchi sul mercato per capire quali saranno le nostre prossime mosse''