background

DI FRANCESCO: ''CONTENTO PER LA PARTE TATTICA: ABBIAMO SBAGLIATO POCO''

Pubblicato il 26/12/2018
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A ROMA

La Roma ritrova finalmente il sorriso in una partita-chiave per il prosieguo del suo cammino in campionato e per il futuro di Eusebio Di Francesco sulla panchina giallorossa. Stavolta il Sassuolo, l'ex squadra di Eusebio, non si confermato bestia nera ed ha così permesso alla Roma di emergere con tutto il suo valore. Per conquistare i 3 punti stasera la squadra giallorossa si è affidata anche molto ai lanci lunghi: nel postgara dell'Olimpico, Di Francesco svela che si è trattato di una tattica ben precisa e voluta: ''L’avevamo provata in allenamento, sapendo che i giocatori del Sassuolo tenevano alta la linea difensiva. Abbiamo avuto le giuste risposte su queste palle che i ragazzi avevano provato in allenamento. Il Sassuolo aveva voglia di giocare e quindi ci ha agevolato il compito''. 
Quest'oggi la Roma ha mostrato tante cose buone in campo: i giocatori hanno fatto capire per l'ennesima volta che stanno con DiFra: ''Hanno fatto il loro dovere, ma non avevo dubbi. Loro devono fare quello che sono abituati a fare: a volte la generosità porta ad errori tattici. Quella di oggi è stata una partita migliore dal punto di vista tattico: abbiamo sbagliato poco. Mi scoccia però subire goal negli ultimi minuti... E' ancora una questione di mentalità, ma sono soddisfatto di come hanno giocato i miei giocatori''. 
Stasera anche gli attaccanti si sono dati molto da fare in chiave difensiva: ''I primi difensori per il nostro gioco devono essere loro e lo hanno fatto. Zaniolo ha sbagliato qualcosina, ma è cresciuto in questo senso nel secondo tempo e poi ha fatto un bel goal. Sono contento per la parte tattica, abbiamo verticalizzato benissimo ed i ragazzi hanno fatto quello che volevo vedere''. 
Nella vittoria di oggi spicca certamente la prestazione di Schick, finalmente all'altezza delle attese. E Di Francesco non vede l'ora di coccolarsi il suo attaccante: ''Al di là dei discorsi di mercato da radio, bar e giornalismo, questo per lui deve essere un punto di partenza: la capacità di leggere le partite e lo sfruttare le sue qualità. Lui ha una bella gamba e deve metterla dentro. Oggi si è anche un po’ accontentato, avrebbe dovuto cercare la doppietta. Lo abbiamo sempre detto che Patrik ha qualità!'' 
Ma le soddisfazioni odierne per DiFra non finiscono qui, visto che il 3-0 è stato firmato da Zaniolo, una sua scommessa personale: ''Chi diceva che il suo acquisto era una provocazione, lo ha detto tanto per aprire bocca, per farla parlare... Tutte le mie scelte sono state fatte perché vedevo in lui qualità importanti. Sta dimostrando di essere un giocatore forte, che deve ancora lavorare tanto, perché ha bisogno di migliorare''.