background

RANIERI: ''BUONA VOLONTA', MA NON ABBIAMO GIOCATO DA SQUADRA''

Pubblicato il 16/03/2019
La Roma è incappata a Ferrara nella sua 7a sconfitta in campionato, la prima della nuova gestione Ranieri. Al di là della sconfitta, maturata peraltro anche per via del rigore assai discutibile (per non dire inesistente...) assegnato da Rocchi per l'intervento di Juan Jesus su Petagna, a non andare per il verso giusto quest'oggi è stata soprattutto la prestazione dei capitolini: troppo remissivo l'atteggiamento della Roma in tutto il primo tempo, nella ripresa le cose sono andate un pochino meglio, anche se di vere palle-goal per pareggiare la Roma ne ha collezionata soltanto una, con Dzeko al 73' (bravo Viviano a respingere). Insomma, decisamente troppo poco per sperare di uscire indenni dal Mazza... Andiamo allora a sentire le parole di Ranieri nel dopo gara: ''I nostri avversari ci hanno sorpreso sul campo, ma sapevamo dove era la forza della Spal: sapevamo che i goal che facevano provenivano spesso dalla fasce laterali, soprattutto da quella destra per goal sulla sinistra. Sapevamo tutto ma, nonostante ciò, non siamo stati in grado di fermarli. Pur soffrendo, la Spal è una signora squadra, ha determinazione. Loro sono stati squadra e noi no: siamo stati un gruppo di giocatori che ha provato a fare la differenza singolarmente. Nel calcio, se non sei squadra, paghi....Ripeto, non siamo stati squadra: abbiamo giocato contro una squadra inferiore, ma non l'abbiamo dimostrato... Loro hanno giocato di squadra ed hanno vinto tutti i duelli. Ai miei posso dire che si sono impegnati, ma come singoli, non come squadra...Mi aspettavo di più, onestamente. Loro hanno chiuso bene. Avevamo pensato di saltare il centrocampo per mettere in difficoltà i centrali, ma non ci siamo riusciti. Nel secondo tempo abbiamo giocato di più palla a terra per cercare di entrare, perché i nostri avversari stavano tutti al limite dell’area. Ho provato a dirlo ai miei giocatori, ma non sono stato ascoltato. Le poche volte che l’abbiamo fatto, l’abbiamo fatto bene''.
Sul piano tattico, non è decisamente riuscita la mossa di mettere Juan Jesus su Lazzari, visto che lo spallino, soprattutto nel primo tempo, su quella fascia ha fatto il bello e il cattivo tempo: ''Juan Jesus aveva già giocato in quel ruolo, pensavo fosse quello più idoneo''.