background

PETRACHI GIOCA IN DIFESA: ''NON VADO A SBANDIERARE AI 4 VENTI QUELLO CHE FACCIO...''

Pubblicato il 15/07/2019
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A TRIGORIA

Ed arrivò anche per Petrachi il tempo del ''politichese'': il direttore sportivo, in concomitanza con la presentazione alla stampa di Spinazzola, ci ha tenuto a togliersi un pò di sassolini dalle scarpe, probabilmente su preciso diktat della società, ma l'ex perugino lo ha fatto con grande freddezza e facendo anche grande attenzione ad evitare con un dribbling secco ogni domanda scomoda. Fatto sta che Gianluca Petrachi, abituato da calciatore a spingere sulla fascia, per una volta invece ha dovuto giocare da stopper vecchia maniera, con una marcatura piuttosto arcigna sui giornalisti, respingendo al mittente molte accuse e però al tempo stesso usando anche frasi vagamente generiche e buone per tutti gli usi e le situazioni. Che difensore arriverà? ''Non parlerei di nomi, ma parlerei di reparto: con l'uscita di Manolas e Marcano servono 2 difensori centrali. La nostra necessità è questa, stiamo lavorando su più fronti. Abbiamo le idee chiare, ma non è giusto parlare del singolo giocatore''. Una risposta ''da zero a zero'', avrebbe detto qualche settimana fa il buon Claudio Ranieri... Idem su Nzonzi e Pastore: possibili partenti? Ancora non è dato di saperlo: ''L'allenatore è stato molto chiaro, ci ha chiesto di poter guardare un pò tutti e poi di poter tirare una linea dopo qualche giorno. Verso la fine del ritiro tireremo le somme''. Il vuoto informativo continua anche su Dzeko ed il suo futuro: ''Non parlo singolarmente dei giocatori, sono molto silenzioso in ciò che faccio. Non voglio dare vantaggi, lavoro in modo molto singolare, parlo solo col mio amministratore delegato... Dovremo prendere un centrocampista, ma quello dei nomi è un giochino che fate voi, per la vendita dei giornali... che è una cosa che io rispetto molto...''. Il politichese, appunto. Proseguiamo: Florenzi e Zaniolo? La domanda viene dal collega del Corriere dello Sport, ed allora il d.s. ne approfitta per fare una ''ramanzina'' al giornale: ''Al Corriere ho anche degli amici e dico sempre quello che penso: ho sgridato Zaniolo per farlo rientrare in certi comportamenti da cui era uscito... io devo lavorare per far rendere al meglio delle sue possibilità Zaniolo, il mio lavoro non si limita a fare il calciomercato... Ebbene, quando ho detto quelle cose su Zaniolo, Pedullà ha subito scritto: ''Petrachi ha detto così per mettere in vendita Zaniolo''... Io invece non ho mai messo sul mercato Zaniolo, ad oggi non è così''. Per poi aggiungere da vero democristiano del calciomercato: ''Poi in questo ambiente non si può mai dire mai...''. 
Ma la questione che sta veramente a cuore a Petrachi è chiarire dei punti su Baldini: ''Su Franco Baldini si sono fatte chiacchiere: Se io faccio una trattativa e mi rendo conto che lui può agevolare quella stessa trattativa... Si è parlato di Alderweireld: Baldini ci ha lavorato 2 anni al Tottenham e conosce tutti. Allora, se Petrachi vuole prendere Alderweireld, magari Franco Baldini può essere di supporto alla Roma per farle risparmiare dei soldi... Ma di supporto alla Roma, non a Gianluca Petrachi... E' evidente che in questi casi io mi appoggio a lui, ma questo non vuol dire che Baldini fa il mercato della Roma! Vorrei che fosse chiaro a tutti che l'amico Franco deve essere di supporto alla Roma... Ben venga se Franco mi dice che non c'è bisogno di pagare la clausola per avere Alderweireld...''. Anche qui bene, ma non benissimo, canterebbe Shade, per la serie: ''Baldini non c'è, ma c'è l'amico Franco''. Neanche su Florenzi la linea societaria tracciata da Petrachi è univoca: ''Oggi Florenzi rappresenta il capitano della Roma, non l'ho mai messo sul mercato. Poi il mercato è aperto a tutti e se arriva qualche situazione, la valuto. Ma non vado a sbandierarlo ai 4 venti... Non serve alimentare situazioni che non servono a niente...''. Per la serie: ad oggi Florenzi resta ed è il capitano, ma se domani arriva un'offerta interessante è vendibilissimo...
Ecco, su una cosa in realtà il pensiero di Petrachi è stato invece davvero fermissimo: ci saranno altre cessioni. Queste le sue parole a riguardo: ''Altri arrivi a centrocampo? In realtà in sede di calciomercato è facile comprare, ma un buon direttore sportivo deve anche saper vendere... Se mi si libera un posto e c'è la possibilità di mettere dentro un giocatore di valore... Ma non possiamo avere una rosa di 40 giocatori...''.
E' dunque lecito attendersi ancora diversi cambiamenti: ''Mi auguro che questi cambiamenti ci siano in difesa: al momento abbiamo solo Fazio e Capradossi come centrali, ed il secondo lo manderemo sicuramente a giocare... Fonseca sta provando Kolarov da centrale, ma non è il suo ruolo. Nell'immediato arriverà un difensore centrale, poi vedremo. L'idea di un cambiamento c'è, io vorrei cambiare qualche giocatore in più, per avere poi giocatori nuovi motivati. La freschezza e l'entusiasmo di Spinazzola servono alla Roma, alimentano tanto... Ci sono giocatori che hanno avuto qualche piccola contestazione nella scorsa stagione... (Kolarov e Florenzi? n.d.r.) Fosse per me, cambierei qualcosina in più, ma non è semplice che ciò accada... C'è quest'aria di rinnovamento e spero che coi fatti potrete vedere i risultati... Con Fonseca abbiamo parlato, ci sono ovviamente dei punti di riferimento, il Mister ha dato delle linee guida. Un colpo sensazionale in arrivo? Io non mi esprimerei... Quando le aspettative sono tante, uno poi si elettrizza...Sono state fatte tante promesse in passato, ma io non sono qui a farle.... Mi auguro che tutti i tifosi possano vedere una Roma diversa''. 
La chiusura è su Mihajlovic e la sua malattia. Petrachi ha conosciuto benissimo il serbo nel suo periodo in granata: ''Un grande ''In bocca al lupo'' al mio amico Sinisa Mihajlovic, una persona vera, straordinaria ed un bravo allenatore. Ha avuto la forza di andare in conferenza e incoraggiare tutti quelli che stanno nella sua stessa situazione.... Se stai vedendo questa conferenza, Sinisa, ti faccio un grande ''In bocca al lupo'' e spero di vederti presto!''