background

FONSECA: ''TRA UDINE ED IL NAPOLI AVREMO MENO DI 72 ORE PER RECUPERARE...''

Pubblicato il 27/10/2019
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A ROMA

Contro il Milan la Roma ha ritrovato finalmente la vittoria, e con essa anche il sorriso: ecco che allora nel dopogara di Paulo Fonseca ci sono soprattutto parole di soddisfazione e di elogio alla sua squadra per quanto fatto in campo. Da Zorro Fonseca a Zorro Dzeko, nella sua disamina il tecnico portoghese parte proprio da un elogio per il suo'''attaccante mascherato'', andato in goal tra l'altro grazie ad un colpo di testa, maschera permettendo...: ''Sono molto contento... Non è facile giocare con la maschera ed anche la visione non è facile, lui ha fatto anche goal di testa. E’ un grandissimo giocatore: non ha solo segnato, ma ha anche dato una mano in difesa ed a tutta la squadra''. Il giudizio sulla gara da parte del tecnico giallorosso è positivo: ''Abbiamo fatto una buona partita, creando 4-5 occasioni per fare nostro il risultato. In certi momenti è necessario soffrire. Non possiamo dimenticare che abbiamo giocato con gli stessi giocatori in queste tre gare e pressare sempre non è facile... E' normale che poi la squadra si stanca. Oggi poi abbiamo giocato contro una squadra che in settimana può riposare, ma i miei giocatori hanno meritato di vincere questa partita. Da domani però dobbiamo pensare alla gara di Udine''.

Tra i protagonisti di stasera va sicuramente annoverato Javier Pastore, finalmente autore di un'ottima gara: '''La sua condizione migliora di giorno in giorno... Oggi ha fatto una bellissima partita sia in fase difensiva, che in chiave offensiva. Ha mostrato tutta la sua qualità''. La sorpresa della serata però è stata la scelta di Cetin, all'esordio assoluto con la Roma: 'L'ho fatto entrare al posto di Spinazzola perchè da quella parte c'era Leao che è veloce e Mert anche è altrettanto veloce. Cetin è un bravissimo giocatore. E' un difensore centrale, non fa il terzino, ma può giocarci perchè appunto ha corsa. Con il tempo giocherà di più...''. A proposito allora di rivelazioni in positivo, una speciale menzione la merita senz'altro Gianluca Mancini, alla sua seconda gara di fila da centrocampista ed autore di un'altra ottima prestazione, impreziosita anche dall'assist a Dzeko per il primo goal: che il tecnico stia pensando di utilizzarlo stabilmente da mediano? Il portoghese per il momento smentisce questa ipotesi: ''Ora non ho altre possibilità... Devo dire che io sono sorpreso per il suo rendimento in questa posizione: ha fatto due partite bellissime! E' un giocatore bravissimo''. Per quanto riguarda invece nel finale di gara l'ingresso di Santon, Fonseca spiega: ''L'intenzione era quella di controllare i movimenti profondi del loro terzino sinistro''. Tra un'emergenza-infortuni e l'altra, ci si chiede infine come mai Florenzi sia rimasto fuori dall'undici di stasera. Il tecnico però tranquillizza: ''Non ha nessun problema. E’ stata una mia scelta''. Nel complesso di un bilancio di giornata positivo, con la Roma che ritrova il 5° posto in classifica, c'è però una cosa che non va tanto a genio a Fonseca ed è il calendario che attende al varco la sua Roma, con due gare molto ravvicinate tra loro: ''Penso che non sia giusto: non abbiamo 72 ore tra la trasferta di Udine e la partita col Napoli. Non è possibile recuperare i giocatori in meno di 72 ore. Ma non abbiamo altre possibilità...”