background

FONSECA: ''SIAMO PIU' SICURI DIFENSIVAMENTE''

Pubblicato il 11/07/2020
La Roma sembra aver finalmente voltato pagina: nel giro di quattro giorni sono arrivati infatti due successi consecutivi, contro Parma e Brescia. Ecco che allora che, nel dopogara del Rigamonti, Paulo Fonseca può sorridere e parlare con serenità delle prossime gare: ''Era importante vincere qui oggi: l’altra vittoria col Parma sarebbe stata inutile se non avessimo vinto qui a Brescia... Abbiamo fatto una buona partita, che serve per la fiducia e per mantenere il quinto posto. Sono soddisfatto di tutta la squadra. Era importante fare tre punti, ma potevamo segnare di più...Dobbiamo essere più concreti nei momenti in cui c'è da finalizzare. Oggi abbiamo fatto tre goal, ma potevamo farne di più. Anche non subire reti è stato importante: sono soddisfatto di entrambi gli aspetti. Le vittorie comunque sono importanti perchè portano fiducia. Dobbiamo però crescere in tante cose''. Tra le cose da migliorare c'è certamente la gestione del pallone: ''Il gioco è stato veloce: delle volte possiamo anche gestire la partita, non possiamo sempre pressare... Dopo il secondo goal avremmo potuto gestire meglio...''

La vittoria odierna è stata anche la vittoria di Zaniolo, tornato al goal per la prima volta dopo il suo lungo infortunio: Fonseca è felice per il buon recupero del suo giocatore di talento, anche se non vuole darlo a vedere...: ''Zaniolo? Era importante farlo giocare oggi, ma viene sempre prima la squadra... Ora non abbiamo tempo per allenarci e se esiste la possibilità di dare più minuti a giocatori che normalmente non giocano, allora lo facciamo''.
Con la difesa a tre la Roma ha certamente trovato un equilibrio in fase di copertura che prima non aveva: ''La squadra è più aggressiva in questo momento. Siamo più sicuri difensivamente''.

Al di là dell'ottima prestazione di stasera di Mirante, ha comunque sorpreso un pò vederlo quest'oggi tra i pali, preferito a Pau Lopez, che pure stava facendo molto bene. Fonseca nella conferenza del postgara la motiva così: ''Ho parlato con Savorani (il preparatore dei portieri, n.d.r.) e c'è da dire che Pau Lopez è stato infortunato molto tempo, ha fatto due partite consecutive e non volevamo rischiare in questo momento. Antonio Mirante è comunque un ottimo portiere''. Lapidario anche il giudizio del tecnico su Kalinic, tornato al goal: ''La sua è’ stata un’ottima partita, come quella di tutti''