background

FONSECA: ''L'OBIETTIVO E' TORNARE IN CHAMPIONS''

Pubblicato il 18/10/2020
Al termine di Roma - Benevento il tecnico romanista Paulo Fonseca ha espresso soddisfazione per la prestazione dei suoi e per la vittoria, consapevole al tempo stesso che a Roma ed alla Roma serva avere equilibrio e serva soprattutto andaci coi piedi di piombo, prima di ''gasare'' l'ambiente: ''Si, abbiamo fatto una bella partita. Abbiamo fiducia, ma il campionato è lungo. La squadra sta facendo bene, ora abbiamo tante partite in pochi giorni e dobbiamo gestirci. Sono fiducioso''. Nonostante le due reti incassate ed il gioco spesso in mano agli avversari, il tecnico portoghese non ha visto particolari cali di tensione nei suoi giocatori: ''Non abbiamo molte situazioni di pericolo vicino la nostra porta, ma dobbiamo gestire questi momenti in altro modo. Abbiamo preso un goal con sfortuna e l’altro con un rigore: la squadra è stata equilibrata''.
Poi, a proposito dei tantissimi goal segnati in questa giornata sui vari campi della serie A, Paulo si dice felice per questa evoluzione tattica: ''Ho detto tempo fa che il campionato italiano è difensivo: questa giornata è una prova del fatto che il calcio in Italia però è offensivo... E’ un fatto positivo, perché voglio che la mia squadra crei occasioni. Credo sia bello per il calcio italiano questo aspetto''.
Il campionato è partito decisamente in modo strano, non solo per il covid... Basti pensare che le 2 favorite, Juve ed Inter, nell'ultimo turno hanno rimediato un solo punto in due, per non parlare della Lazio, grande protagonista dello scorso campionato ed uscita malconcia dalla gara con la Samp. Alla luce di tutto questo rimescolamento, c'è chi ipotizza per la Roma un inserimento tra le prime della classe, ma Fonseca su questo punto preferisce essere chiaro e diretto: ''Voglio essere equilibrato e realista: ci sono due squadre che hanno fatto investimenti importanti e diversi. E poi ci sono squadre come la Roma, che vogliono andare in Champions e possono fare una buona stagione. Vogliamo migliorarci rispetto allo scorso anno e fare meglio''.
La difesa quest'oggi non è stata proprio perfetta, ma va detto che col rientro di Smalling questo aspetto non potrà che migliorare. Fonseca intanto ha pronta sia la difesa a tre, che quella a quattro: ''Penso che la squadra abbia dimostrato di poter avere due moduli. Dipenderà però anche dagli avversari. Possiamo giocare a tre o a quattro. La squadra è pronta per giocare entrambi i sistemi''.
L'impressione è che comunque domenica sera contro il Milan a S.Siro non ci saranno grosse novità in questo senso: ''Non so se Smalling sarà pronto per la partita. Ho visto il derby ed ho visto Ibra. Ho fiducia nei miei giovani difensori''. L'allenatore della Roma è anche consapevole che un eventuale risultato positivo dei suoi alla Scala del Calcio sarebbe visto come un trionfo e farebbe subito parlare di scudetto all'interno del Gra: ''Sì e per questo devo essere il primo ad essere equilibrato. E’ importante trovare questo equilibrio''.
In casa Roma queste sono ore calde per la ricerca del futuro direttore sportivo. Fonseca su questo aspetto si chiama subito fuori, non essendo minimamente interessato ad un ruolo alla Ferguson: ''No, io sono solo allenatore e non voglio essere più di questo''.