background

FONSECA: ''NON MI E' PIACIUTO IL FINALE...''

Pubblicato il 17/12/2020
Nel dopogara dell'Olimpico Paulo Fonseca, tornato presente in panchina dopo la squalifica di Bologna, si permette di ''fare il difficile'', forte del terzo posto in classifica e dei tre punti conquistati: ''Non mi è piaciuta la parte finale della partita: possiamo gestire un risultato, ma diversamente.... Contro una squadra con un uomo in meno dobbiamo gestire bene la palla e non lo abbiamo fatto... E non mi è piaciuto aver preso goal''
Guardando poi alle tante cose che invece hanno funzionato nella Roma, c'è certamente da elogiare l'ottima prestazione di Pellegrini, bravo sia sulla trequarti, che in interdizione: ''Ha giocato lì a Bologna ed anche oggi, poi si è abbassato. Può giocare in entrambe le posizioni''.
Fonseca non soffre le vertigini a guardare la classifica attuale: ''E’ sempre importante guardare la classifica, ma non è la cosa più importante. La cosa importante è pensare che abbiamo una partita difficile con l’Atalanta, siamo soddisfatti della nostra posizione, ma dobbiamo pensare solo a migliorare ed a recuperare per domenica''. Poi, incalzato dalle domande dei cronisti in sala stampa, argomenta: ''Se mi aspettavo di essere lì ora? E’ difficile dirlo, io mi aspetto sempre il meglio. Sono ambizioso, la squadra lo è e vogliamo fare meglio della scorsa stagione. Ovvero, andare vicino al terzo posto. E' importante sentire che la squadra è in quella posizione, ma anche che sta bene''. 
Fonseca spiega poi la gestione dei cambi: ''E’ stato importante gestire alcuni giocatori. Non abbiamo tempo di recuperare per l’Atalanta: sarà una partita intensa. Abbiamo gestito Mancini e Peres. che erano ammoniti, e poi nella ripresa altri giocatori''.