background

FONSECA: ''E' STATA LA NOSTRA PARTITA PIU' EQUILIBRATA''

Pubblicato il 03/01/2021
La Roma ha battuto la Samp al termine di una partita di grande sacrificio da parte di tutti e molto dispendiosa sul piano fisico, a causa della pioggia torrenziale abbattutasi senza soluzione di continuità sull'Olimpico. Diversamente dall'anno scorso, stavolta la ripresa dopo la sosta non ha fatto danni in casa giallorossa, e naturalmente c'è appagamento nelle parole del dopogara di Fonseca: ''Sono soddisfatto, era importante vincere in questa prima partita dell’anno. E’ stato molto importante vincere, una sensazione che non si provava da tanto. Abbiamo giocato bene contro un avversario che si chiude bene e gioca in contropiede. Abbiamo giocato sempre con grande sicurezza difensiva ed abbiamo creato più opportunità per fare goal. Della Roma mi è piaciuta la forma con cui abbiamo giocato in tutti i momenti, è stata la partita più equilibrata della mia squadra, non so se la migliore in quel senso...''.

Il tecnico giallorosso ne approfitta poi per elogiare Cristante, uno di quei giocatori che spesso finiscono loro malgrado al centro delle critiche dei tifosi, e che invece a livello tattico ricoprono spesso un'importanza fondamentale all'interno della squadra: anche quest'oggi il suo ingresso in mezzo al campo è stato molto utile. Ecco le parole di Fonseca su di lui: ''Bryan lo vedo nelle due posizioni: è cresciuto molto come difensore centrale, ma è un mediano. E’ il giocatore  che è sempre pronto per aiutare la squadra, ha spirito di squadra e può giocare nei due ruoli, non solo in caso di necessità, perché ha giocato in difesa anche con i centrali a disposizione. E’ un giocatore importante''.

Ma Fonseca quest'oggi ha parole al miele anche per Pellegrini, altro jolly tattico: ''Ha fatto una grande partita, è un giocatore intelligente, può giocare in diverse posizioni e fa sempre bene. Mi sembra che abbia fatto una partita importante per la squadra anche oggi, ma può giocare anche dietro''.
Pur nella soddisfazione per la vittoria conquistata e per il buon campionato disputato fino a questo momento, l'allenatore romanista preferisce volare basso, perchè sa che a volare in alto a Roma sono già in tanti, forse anche in troppi. Ed allora, a chi gli chiede se la squadra possa ambire anche a qualcosa di più del terzo posto, lui risponde così: ''Dobbiamo pensare solo alla partita di Crotone, che sarà sicuramente difficile. Pensiamo solo alla prossima partita''.