Home Notizie “È la mia squadra preferita”, Endrick snobba il Real Madrid!

“È la mia squadra preferita”, Endrick snobba il Real Madrid!

182
0

Endrick saluta Palmeiras con un altro titolo e si prepara per il Real Madrid

Endrick ha detto addio a Palmeiras con un altro trofeo nella sua bacheca. Stiamo parlando del Campeonato Paulista, conquistato dopo aver sconfitto il Santos 2-0. Il futuro del Real Madrid, che ha provocato un rigore, è stato premiato come uomo del match. Ha colto l'occasione per parlare del suo imminente trasferimento al Real Madrid.

I compagni di squadra lo aspettano a Madrid

“Sarò molto onesto, quando ero in nazionale, mi sono reso conto che Vini e Rodrygo mi chiedevano quando sarei arrivato. Paquetá, Bruno Guimarães, tutti mi chiedevano quando sarei arrivato. So che sto partendo, non sono ingenuo. Ma la mia mente è ancora completamente qui. L'unica cosa certa nella è che la morte arriva, per il resto non ne sono sicuro. Non so se sarò ancora vivo domani, quindi penso a oggi”, ha dichiarato .

Leggi anche :  PSG: Kylian Mbappé fa una dichiarazione sul suo futuro!

Ricordi emozionanti di Palmeiras

Inoltre, Endrick ha ricordato i suoi esordi con Palmeiras: “Mi sentivo come se fosse la mia prima partita. Come se fosse la mia prima finale, la mia prima partita all'Allianz o la mia prima partita con gli Under 11. Poi ho iniziato a piangere, tutto questo ha cambiato la mia vita, la vita della mia . Sono molto grato di far parte di Palmeiras e non posso che ringraziare Dio….. Palmeiras è la squadra che mi ha dato fiducia quando non avevo nulla. È la mia squadra preferita e devo restituire il favore. Questo titolo è per tutti a Palmeiras, per tutti i dipendenti e per tutti i tifosi”, ha aggiunto.

Leggi anche :  OM: le parole intense di Pierre Aubameyang verso Gattuso!

Il sogno di Endrick: diventare un idolo per i bambini

Infine, Endrick ha rivelato uno dei suoi grandi sogni: “So di di una nuova generazione, ho già vissuto molte cose. Non è per i bambini, ma sogno di diventare un idolo per tutti i bambini. So che è difficile perché ci sono persone che non mi amano. Ma voglio essere un nuovo idolo per loro. Voglio che mi guardino e pensino che se io posso essere qui, lo possono fare anche loro. Voglio essere l'idolo di tutti i piccoli”.

Fonti:

  • Gianluca Di Marzio, esperto di ,
  • Pietro Balzano Prota, giornalista e addetto ai trasferimenti, Radio Rossonera
  • , giornalista sportivo e specialista di calciomercato, The Guardian
4.2/5 - (5 votes)

Come giovane media indipendente, SoccerHouseTV ha bisogno del vostro aiuto. Sosteneteci seguendoci e segnalandoci su Google News. Grazie per il vostro sostegno!

Seguici su Google News