Home Notizie “È geneticamente modificato”, l’uscita surreale di Joey Barton su Messi!

“È geneticamente modificato”, l’uscita surreale di Joey Barton su Messi!

69
0

è un giocatore unico nel suo genere. Tuttavia, per , il talento dell'argentino non è affatto naturale.

Lionel Messi ha realizzato imprese incredibili con il FC e l'. Il suo passaggio al PSG non è stato altrettanto luminoso, ma non rappresenta l'intera carriera del . Ha vinto tutto a livello di squadra, compreso il Coppa del Mondo che ha desiderato per tanti anni. E per quanto riguarda i premi individuali, Lionel Messi non ha nulla da invidiare a nessuno. Infatti, lui stesso afferma continuamente di aver già realizzato tutto nel calcio. Tuttavia, Joey Barton, noto per le sue folli uscite, ha espresso un severo giudizio sulla carriera della pulga. Nel suo podcast “Common Sense”, ha parlato di Messi come un giocatore “geneticamente modificato”.

Messi è un prodotto della genetica secondo Barton

“C'è un grosso asterisco sul nome di Messi per me, perché ha preso steroidi e tutto il resto dalla sua più tenera età”, ha esordito l'inglese. E ha continuato: “gli è stata somministrata l'ormone della crescita e tutti i tipi di farmaci per aiutarlo a crescere. Per quanto ne so, nessun altro ha fatto questo”.

All'inizio della sua carriera, Lionel Messi soffriva di un deficit ormonale. Pertanto, era costretto a fare delle iniezioni per crescere, dato che non era un bambino come gli altri. È importante notare che il FC Barcellona si è fatto carico del suo trattamento, da cui la sua fedeltà al club. E ovviamente, ha lasciato il club più tardi. Lionel Messi non ha mai nascosto di aver avuto un tale problema.

Leggi anche :  Kylian Mbappé fa una mossa audace prima di firmare con il Real Madrid!

“A 12 anni, ho iniziato ad iniettarmi da solo”

Durante un'intervista con America TV nel 2018, Lionel Messi ha rivelato che si faceva le iniezioni da solo ad un certo punto. “All'inizio erano i miei genitori a darmi le iniezioni dall'età di otto anni, fino a quando ho imparato. Poi, a 12 anni, ho iniziato a iniettarmi nelle gambe ogni notte. Non mi impressionava. Era un ago piccolo. Non mi faceva male ed era qualcosa di routine, che dovevo fare e ho fatto normalmente”.

Tuttavia, non è stato sempre facile con la sua dieta. “Per molti anni, non ho mangiato bene. Fino a 22-23 anni, mi concedeva e potevo mangiare cioccolato, biscotti, bibite”, ha ammesso il cinque volte vincitore del Pallone d'. “Ma ora mangio bene. Mangio di tutto ma con più rigore. Di tanto in tanto, un po' di non mi fa male. Ho notato il cambiamento con i miei problemi di vomito. Si è detto molto a riguardo. Alla fine, mi sono adattato e non è più successo”, ha anche ammesso nell'intervista.

Leggi anche :  Il Barça dice No a Massimiliano Allegri!

Lionel Messi, una carriera leggendaria

Nonostante un'infanzia difficile segnata dalla malattia, Lionel Messi è riuscito a imporsi nel mondo del calcio. Il ragazzo di Rosario ha scritto la sua con il FC Barcellona, dove ha vinto tutti i trofei possibili a livello di club. Con l'Argentina, ha vinto il prestigioso trofeo della Copa America, senza dimenticare che ha vinto la Coppa del Mondo nel 2022.

Per colui la cui crescita era un problema, vincere 7 Palloni d'Oro è un grande successo. Ora lontano dall', Lionel Messi gioca con l'Inter Miami, dove ha ritrovato amici come Jordi Alba, e Luis Suarez. Mentre sembra che si stia preparando per il ritiro, la pulga non esclude una ultima danza in Coppa del Mondo. Quindi, potremmo vederlo nel 2026.

  • Source 1: Gazzetta dello Sport
  • Source 2: Corriere dello Sport
  • Source 3: La Repubblica
4/5 - (4 votes)

Come giovane media indipendente, SoccerHouseTV ha bisogno del vostro aiuto. Sosteneteci seguendoci e segnalandoci su Google News. Grazie per il vostro sostegno!

Seguici su Google News