Home Notizie Inghilterra: Bukayo Saka affronta un grave disagio prima dell’Euro 2024

Inghilterra: Bukayo Saka affronta un grave disagio prima dell’Euro 2024

80
0

Il Trattamento Mediatico Disproportionato di

Nonostante le sue eccellenti prestazioni con l'Arsenal, Bukayo Saka ha ricevuto un trattamento mediatico eccessivo nella squadra nazionale inglese. Mentre i si preparano per l' 2024 in Germania, il giovane esterno di 22 anni si trova al centro delle critiche, evidenziando un problema più ampio di nel calcio.

Un'iniqua esposizione mediatica

Saka non ha commesso alcun errore in campo. Nonostante sia entrato in gioco durante la sconfitta 1-0 dell'Inghilterra contro l'Islanda, non è responsabile di tale insuccesso. Eppure, la sua immagine è stata costantemente presente nei media britannici, suscitando interrogativi sul trattamento che ricevono i calciatori neri nella selezione inglese.

Critiche e Difese

Questa non è la prima volta che Saka è vittima di un attacco mediatico sproporzionato. Già dopo la finale dell'Euro 2022 persa ai rigori contro l', il giovane calciatore era stato duramente criticato per il suo rigore fallito. Un episodio che lo ha segnato profondamente e che sembra aver influenzato l'opinione di alcuni media.

Leggi anche :  Brasile: Endrick già stanco e molto irritato, la federazione prende provvedimenti!

Di fronte a questa ingiustizia, personalità come il pilota di Lewis Hamilton e l'ex calciatore hanno difeso Bukayo Saka. Denunciando una “endemica discriminazione razziale” nel calcio inglese, chiedono più sostegno e affetto per questi giovani calciatori. “Dobbiamo chiedere conto ai media inglesi che sistematicamente denigrano i calciatori neri. Bisogna porre fine all'abitudine di trovare sempre capri espiatori tra i calciatori neri. Questa endemica discriminazione razziale non ha posto nel calcio, ma innumerevoli media suggeriscono il contrario”, ha rimproverato il sette volte campione del di Formula 1 sui suoi social network.

Leggi anche :  Dani Alves è ora in pari con il padre di Neymar!

Il Calcio e il Razzismo

Oltre al caso di Saka, l'intera questione del razzismo nel calcio viene posta in discussione. Mentre le autorità dirigenti moltiplicano le dichiarazioni di principio, le azioni concrete tardano ancora ad arrivare. Perché il calcio diventi veramente uno sport inclusivo, è necessaria una presa di coscienza collettiva, a partire dai media che hanno un ruolo cruciale da svolgere.

Infine, è essenziale sottolineare tre fonti di riferimento in questo dibattito:

  • Il giornalista sportivo italiano , noto per le sue analisi penetranti sul calcio e la sua lotta contro il razzismo.
  • La “Guerin Sportivo”, che ha dedicato numerose edizioni al problema del razzismo nel calcio.
  • L'esperto di calcio Marco Tardelli, che ha spesso criticato l'atteggiamento razzista nei confronti dei calciatori.
4.3/5 - (6 votes)

Come giovane media indipendente, SoccerHouseTV ha bisogno del vostro aiuto. Sosteneteci seguendoci e segnalandoci su Google News. Grazie per il vostro sostegno!

Seguici su Google News