Home Notizie Preso di mira dall’Arabia Saudita, Aubameyang prende una grande decisione!

Preso di mira dall’Arabia Saudita, Aubameyang prende una grande decisione!

77
0

Non c'è dubbio: Pierre-Emerick Aubameyang è la colonna portante dell'. Tuttavia, l' gabonese è fortemente richiesto in . E già si può dire che la risposta dell'ex giocatore del Barcellona è arrivata.

Aubameyang chiude le porte all'Arabia Saudita!

La risposta di Aubameyang è definitiva. L'ex calciatore del Dortmund si sente ancora molto competitivo. Ha quindi spiegato i motivi della sua decisione di non trasferirsi al calcio saudita. “La proposta è arrivata. Ma non voglio finire la mia carriera in questo modo. Considerando il calciatore che ero, la carriera che ho fatto, non posso accettare di partire con un fallimento. Non voglio rimpiangerlo domani, indipendentemente dalla somma del assegno”, ha spiegato Mundo Deportivo.

Aubameyang, il leader indiscusso dell'OM

In questa stagione con l'OM, il gabonese ha disputato 46 partite in tutte le competizioni. Ha segnato un totale di 27 e ha fornito 11 assist. È quindi lui il leader indiscusso dell'attacco del club di Marsiglia. Grazie ai suoi gol, l'OM è in semifinale di Europa League, una competizione di cui è il miglior marcatore dell'edizione attuale con 10 gol. Aubameyang è anche il miglior marcatore di sempre della competizione con 34 gol. L'uomo è davanti a grandi nomi come Henrik Larsson (31), Klass-Jan Huntelaar (30) e Radamel Falcao (30).

Leggi anche :  JO 2024: Macron fa pressione sul Real per Mbappé!

Il Gabonese fa un cenno a Xavi

Xavi e Aubameyang al Barça Inoltre, quando i risultati non sono quelli sperati, è facile elencare una serie di cause senza che nessuno osi contraddire. Che siano verificabili o no, è sempre il caso. Ciò che è vero è che “il Barça non ha fatto i suoi compiti”, come ha ammesso l'allenatore Xavi Hernández. Era durante la sua conferenza stampa prima dell'ultima partita di contro il .

Quindi, confermato per la prossima stagione, Xavi Hernandez ha un alleato inaspettato in Aubameyang, che ha messo in mostra ancora una volta. Un'intervista a L'Equipe e un aneddoto personale sul suo arrivo a Marsiglia hanno spinto Pierre Emerick Aubameyang a difendere implicitamente il tecnico di Xavi. Infatti, l'attaccante gabonese di 34 anni è stato interrogato sul tempo trascorso da quando si è allenato “a questo ritmo” per tornare a tali prestazioni. La sfida che gli era stata lanciata quando ha firmato con l'Olympique de Marseille, con il quale ha recentemente brillato.

Leggi anche :  La nuova follia surreale di Cristiano Ronaldo!

Aubameyang e la sua gloriosa carriera al Barça

Aubameyang è arrivato gratuitamente al Barcellona a metà della stagione 2021-22 dall'Arsenal. E si può dire che il suo passaggio è stato un totale successo. Ha segnato 13 gol in 24 partite tra febbraio e giugno 2022 come Culé. Ciò ha portato a una vendita a Chelsea che ha lasciato un profitto netto di 12 milioni per le difficile casse del Barcellona.

Tuttavia, è a Stamford Bridge che ha conosciuto l'altro lato della medaglia: relegato, è riuscito a segnare solo 3 gol prima di trasferirsi a Marsiglia dove Gattuso ha fatto un po' come Xavi con lui: “Non potrò mai ringraziarlo abbastanza per gli incoraggiamenti che mi ha dato”, ricorda Pierre-Emerick Aubameyang dell'allenatore italiano.

4.7/5 - (6 votes)

Come giovane media indipendente, SoccerHouseTV ha bisogno del vostro aiuto. Sosteneteci seguendoci e segnalandoci su Google News. Grazie per il vostro sostegno!

Seguici su Google News